100-18 – novità esame di stato 18-19

100-18- novità esame di stato a.s. 18-19

Cesena, 19/12/ 2018

circolare 100-18

Agli alunni/e di classi quinte di entrambi i plessi

per loro tramite ai loro genitori

a tutti i docenti di classi quinte

p.c. all’ufficio alunni e alla DSGA

entrambi i plessi

Oggetto: Novità esame di stato 2018/19 ai sensi di dlgs 62/17

Come noto, il Dlgs 62/17, decreto attuativo sul tema riforma esami di stato della legge 107/15, ha introdotto alcune novità importanti nella conduzione e svolgimento dell’esame di stato al termine del quinto anno di studi, per tutti gli ordini di scuola.

Il sito del Ministero dell’Istruzione nella sezione dedicata rende conto di tutte le novità normative introdotte. A beneficio di alunni/e e docenti che si preparano a sostenere/condurre in commissione l’esame di stato per l’a.s. 18/19 si riportano nella presente circolare le principali novità per punti.

In fondo alla circolare, si indicano i link del sito del MIUR dove accedere a:

-esempi di prima prova, con le nuove tipologie di tracce

-quadri di riferimento, nuclei fondamentali, griglie di valutazione a disposizione delle commissioni per preparazione e conduzione della seconda prova

LE NOVITA’:

resta fermo il punteggio massimo di 100 (eventualmente con lode) e il minimo di 60 punti.

  1. CAMBIA IL CREDITO SCOLASTICO: dal 18/19 conta 40 punti, suddivisi nel triennio in 12+13+15 punti. Il credito sarà così attribuito per fasce di punteggio in base alle medie voti:pastedGraphic.png

Considerato che i nuovi punteggi entrano in vigore nel 2018/19 e che l’attribuzione del credito riguarda gli ultimi tre anni di corso, la circolare MIUR 3050 del 4/10/18 dispone la conversione del credito attribuito negli anni precedenti (classi III e classi III e IV), distinguendo tra chi sosterrà l’esame nel 2018/19 e chi lo sosterrà nel 2019/2020. Per il corrente anno scolastico si avrà il credito “vecchio” del III e IV anno da convertire, nuovo per il quinto; la conversione avverrà attraverso la seguente tabella

pastedGraphic_1.png

I consigli di classe opereranno in occasione degli scrutini di gennaio, già convocati, la conversione del credito scolastico conseguito nel III e nel IV anno di corso da ciascuno studente (secondo quanto indicato nelle sopra riportate tabelle), verbalizzandone l’esito.

L’esito dell’operazione di conversione del credito sarà comunicata agli studenti e per loro tramite alle famiglie attraverso comunicazione a voce a cura dei coordinatori di classe, nei giorni immediastamente successivi agli scrutini.

Nel caso di abbreviazione del corso di studi per merito (ossia per i candidati frequentanti la classe quarta, poi ammessi all’esame), il credito scolastico del quinto anno è attribuito nella stessa misura di quello del quarto (se per il quarto anno il consiglio di classe attribuisce, ad esempio, 10 punti, lo stesso avverrà per l’ultimo anno non frequentato). Il credito scolastico ai candidati esterni è attribuito sempre in riferimento alla medesima tabella sopra indicata (allegato A alla circolare MIUR 3050 del 4 ottobre 2018) dal consiglio della classe innanzi al quale i medesimi sostengono l’esame preliminare, sulla base della documentazione del curriculum scolastico e dei risultati delle prove preliminari.

2) NON CAMBIA LA COSTITUZIONE DELLE COMMISSIONI.

La formula di costituzione delle commissioni è sempre: 3 esterni-3 interni, un presidente esterno.

Sarà emanato un apposito decreto per i criteri di nomina dei presidenti di commissione. Sarà comunque istituito un albo dei presidenti di Commissione in USR, ed è previsto che i requisiti per essere presidenti non saranno legati solo a titoli e anzianità ma anche ad aver seguito uno specifico percorso di formazione

3) PROVE INVALSI PER LE CLASSI QUINTE

Le prove INVALSI si svolgeranno per italiano, matematica e inglese, a marzo, in tutte le classi quinte di ogni ordine di scuola. Non hanno valore ai fini del punteggio degli esami di stato, e per effetto del decreto Mille Proroghe per l’a.s. 2018/19 lo svolgimento delle prove INVALSI non costituisce requisito d’accesso all’esame di stato (dal 19/20 invece lo sarà). Gli alunni disabili potranno usufruire, all’esame come durante le prove INVALSI, di misure dispensative e compensative suggerite dall’insegnante di sostegno, mentre per gli alunni con DSA sono previste per l’esame come per le prove INVALSI solo strumenti compensativi, salvo la già esistente esenzione dalla prova in lingua straniera per gli alunni con DSA specificamente certificati in tal senso. 

Per lo svolgimento e la datazione delle prove INVALSI nelle quinte dell’istituto, seguirà circolare specifica.

4) LE NUOVE PROVE: PRIMA PROVA – max 20 punti

Come noto, non ci sarà più la terza prova. La prova di italiano sarà costituita da due tipologie di analisi del testo, 3 testi argomentativi, 2 testi espositivi, tra i quali il candidato/a potrà scegliere la traccia da svolgere. Per le analisi del testo, potranno essere proposte diverse tipologie testuali (saggio, prosa, poesia ecc.) dall’Unità di Italia ad oggi.  

Sono stati pubblicati dal MIUR i primi esempi di prima prova, il 14 dicembre. In fondo alla circolare, il relativo link

5) LE NUOVE PROVE – LA SECONDA PROVA – MAX  20 punti

Per tutti gli ordini di scuola, le seconde prove si prevedono nel seno della pluridisciplinarietà.

Per i Tecnici la struttura della prova prevede una prima parte, che tutti i candidati sono tenuti a svolgere, e una seconda parte con una serie di quesiti tra i quali il candidato sceglierà sulla base del numero indicato in calce al testo. 

Per gli studenti dei Professionali la seconda prova avrà carattere pratico-professionale, e sarà costituita di una parte definita a livello nazionale e di una seconda parte predisposta dalla Commissione sulla base del PTOF e soprattutto del documento del 15 maggio, che dovrà quindi recare con precisione i progetti, le esercitazioni pratiche, gli obiettivi di apprendimento e i risultati conseguiti dagli alunni/e. La seconda parte della prova può essere predisposta dalla Commissione solo dopo aver visto il testo della parte fornita dal MIUR, pertanto la Commissione può anche decidere di suddividerla in due giorni.

Il MIUR ha pubblicato a novembre il decreto 769/18, dove sono indicati, per ogni indirizzo di scuola, nuclei fondamentali, quadri di riferimento e obiettivi delle possibili seconde prove. 

6) LE GRIGLIE DI VALUTAZIONE: 

con il DM 769/18, del 26/11/18, il Ministero ha realizzato quanto indicato nei commi 5 e 6 dell’ art.17 del DLGS 62/17 al fine di uniformare i criteri di valutazione delle commissioni d’esame per l’attribuzione dei punteggi. Sono state infatti fornite dal MIUR con il DM 769/18 per prima e seconda prova le griglie di valutazione, uno standard nazionale a cui ogni commissione dovrà attenersi dettagliando le griglie per i casi specifici o per la parte di prova affidata, nei professionali, alla singola commissione. Le griglie sono volutamente su base 100 punti per moltiplicare gli indicatori. Raggiunto il punteggio su base 100, sarà sufficiente dividere per cinque per avere il punteggio della prova.

E’ opportuno che i coordinatori di classe o i docenti delle materie di prima e seconda prova divulghino, a partire dal 7 gennaio, ai propri alunni le griglie di valutazione per far capire come ci si orienterà nella correzione e valutazione delle prove stesse. Dette griglie sono allegate nel link in fondo alla circolare.

7) LE NUOVE PROVE – IL COLLOQUIO – MAX 20 punti

Scompare la micro-interrogazione nelle singole materie, prassi consolidata ma mai prevista dalla normativa precedente. Il colloquio dovrà toccare i seguenti punti:

-trattazione che trae spunto da argomenti scelti dalla Commissione in relazione a progetti, documenti, problemi, esperienze svolte dalla classe e opportunamente indicate nel documento del 15 maggio

-esperienze di alternanza scuola lavoro. Per effetto del decreto Mille Proroghe non costituisce requisito obbligatorio, per il 18/19, l’aver svolto tutte le 400 ore previste dalla Legge 107/15. Ma è previsto comunque in sede d’esame che il colloquio tocchi questo punto.

-esperienze di cittadinanza e costituzione svolte dalla classe nell’ultimo anno (e/o eventualmente nel triennio)

  • discussione delle prove d’esame
  • resta fermo che durante il colloquio si accerterà la preparazione del candidato nella lingua straniera.

La Commissione dovrà dunque predisporre, durante i lavori preparatori, le tracce di domande da sottoporre per quanto riguarda le trattazioni su argomenti da lei scelte. Dovrà farlo in riferimento a quanto dichiarato svolto dalla classe nel documento del 15 maggio, che quindi acquisisce una centralità fondamentale perché “indirizza” le scelte della Commissione durante il colloquio. La sua redazione non può in nessun modo essere dunque considerata un adempimento meramente burocratico da parte del Consiglio di Classe

8) INTEGRAZIONE DEL CREDITO E LODE:

Integrazione del credito: il candidato/a potrà accedervi a partire da almeno 30 punti di credito scolastico ed almeno 50 punti raggiunti nel totale delle tre prove. 

Lode: per accedervi, il candidato/a dovrà aver raggiunto il massimo credito scolastico attribuito all’unanimità durante il triennio e il massimo punteggio in ciascuna delle prove.

9) NUOVO MODELLO DI DIPLOMA E CURRICULUM DELLO STUDENTE

Sarà emanato uno specifico DM per la definizione del nuovo modello di diploma che prevede anche il rilascio del curriculum dello studente sulla base delle esperienze svolte, dei crediti formali e informali acquisti.

Per quanto qui non riferito, si rinvia alla circolare MIUR 3050 del 4/10/18 che per opportunità si allega alla presente circolare nella versione pubblicata sul sito di istituto.

il DS

esempi prima prova esame di stato 18/19

http://www.miur.gov.it/web/guest/-/esame-di-stato-2018-2019-secondaria-di-ii-grado-on-line-i-primi-esempi-di-tracce-per-la-prova-di-italiano-della-nuova-maturita-per-accompagnare-gli-st?pk_vid=36d22129b9ff294d15451580767be4d2

Quadri di riferimento e griglie di valutazione per l’attribuzione punteggi

http://www.miur.gov.it/web/guest/news/-/asset_publisher/ubIwoWFcqWhG/content/esami-di-stato-del-secondo-ciclo-di-istruzione-a-s-2018-2019-d-m-769-del-26-novembre-2018?pk_vid=36d22129b9ff294d15451580867be4d2

 

circolare-ministeriale-3050-del-4-ottobre-2018-esame-di-stato-istruzione-secondaria-di-secondo-grado-a-s-2018-2019-prime-indicazioni-operative

Collaborazione tra CanperLife ed il nostro istituto

Continua la collaborazione tra il nostro istituto e l’associazione CaNperLife che nel 2017 ha visto la creazione da parte dei nostri studenti della webApp DogApp

L’associazione sta cercando volontari per la gestione delle pagine social e dell’applicazione. Invitiamo tutti gli interessati a collaborare con l’associazione a contattare le referenti ai recapiti che trovate qui sotto:

web: http://www.canperlife.it/

mail: canperlife@gmail.com

referenti:

  • Barbara Martini: 349 320 7788
  • Miria Pracucci: 347 4000289

locandina canpelife

La sinagoga, la moschea, la cattedrale: l’Andalusia dal Medioevo all’Età moderna, tra scontri di civiltà e prove di dialogo, come paradigma dell’Europa contemporanea

Ancora una volta il Pascal primeggia tra le scuole cesenati per un’iniziativa che consentirà a 5 sue classi (quattro terze e una quinta) di vedersi finanziato al 40%, dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna, un viaggio di istruzione in Andalusia.

Il progetto dal titolo “La sinagoga, la moschea, la cattedrale: l’Andalusia dal Medioevo all’Età moderna, tra scontri di civiltà e prove di dialogo, come paradigma dell’Europa contemporanea”, si snoderà attraverso il contributo culturale offerto anche da importanti attori culturali del territorio come il professor Alberto Gagliardo dell’Istituto Storico di Forlì-Cesena, il “Punto Europa” di Forlì e l’associazione “Artemisia”.
Il progetto, messo a punto dalle docenti Ros e Placuzzi, e collocatosi al secondo posto tra quelli presentati dalle scuole di tutta la regione, è risultato in linea con gli auspici dell’Assemblea Legislativa che si propone di diffondere tra i giovani il senso di appartenenza all’Unione Europea attraverso la conoscenza delle sue radici culturali e la disponibilità al dialogo. L’intento regionale sarà perseguito anche attraverso il coinvolgimento degli studenti in un’attività eTwinning di gemellaggio virtuale con i ragazzi di una scuola spagnola che, nei giorni in cui gli allievi del Pascal saranno a Siviglia, li guideranno alla scoperta della città.
logo assemblea legislativa

Evento My Story in Emilia Romagna: testimonianze di giovani dislessici

Sabato 10 Novembre, il nostro Istituto ha accolto l’evento organizzato dai Giovani dell’AID- Associazione Nazionale Dislessia.

Nell’ Aula Magna del Comandini, al mattino con 220 ragazzi delle Scuole Comandini e Versari-Macrelli e al pomeriggio con genitori e docenti, Davide Peditto e Victoria Aiello hanno condiviso senza tabù, la loro esperienza scolastica come alunni con DSA, fatiche, frustrazioni, conquiste e vittorie, con lo sguardo verso un futuro possibile.

Grazie Davide e Vittoria per la vostra testimonianza, perchè DSA è un “modo di essere possibile”.

 

Due studenti del Pascal vincono il premio Storie di Alternanza

storie di alternanza - logo

Grande successo per due studenti del Plesso Pascal  vincitori del Premio “Storie di Alternanza” 2018/19, iniziativa promossa dalla Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini per raccontare le esperienze dei ragazzi impegnati in percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Il video vincitore nella sezione tecnici è stato realizzato dagli studenti   Joelvis Pimentel e Lorenzo Magi della 5G indirizzo Informatica che con il video Ideazione e progettazione di una startup: Ndoway hanno presentato il progetto che ha portato all’ideazione di NDoway (www.ndoway.com) la web application che mira a creare un market place delle esperienze di viaggio che possono essere realizzate nelle città d’Italia. Agli studenti saranno consegnati 250 euro e alla scuola arriveranno 1000 euro. Inoltre i ragazzi potranno concorrere alla selezione nazionale la cui premiazione si terrà il 29 novembre a Job Orienta a Verona.

Ndoway , ideato dagli studenti della 5G dell’Istituto Pascal di Cesena e di una quinta dell’istituto tecnico del turismo De Carneri di Trento, è frutto di un anno di Alternanza scuola lavoro durante il quale i ragazzi, hanno operato in modo sinergico suddivisi in aree operative: aspetti finanziari e redazione di un business plan, aspetti legali e studio di una campagna di crowdfunding, pianificazione delle campagne marketing e realizzazione della web application a partire dalla parte grafica sino alla parte software.

L’idea del progetto nasce da Luigi Aloia Docente di Discipline Turistiche ed Aziendali e da Chiara Fusaroli docente di Informatica, già esperta di Start-up, (Co-Fondatrice di Bidtotrip), con l’obiettivo di offrire ai nostri ragazzi un’esperienza reale sul mondo delle Startup ed offrire loro gli strumenti per essere protagonisti del futuro.

 

Premio ”Storie di alternanza” – video vincitori – a.s. 2018/19

Storie di Alternanza – Menzione Speciale per il video realizzato dai ragazzi del Comandini

storie di alternanza - logo

Grande soddisfazione per il Pascal Comandini che ha ricevuto una menzione speciale per il video “Opportunity” realizzato da Forti Simone, studente del Plesso Comandini  per le seguenti motivazioni:
Il video racconta con originalità e cura e in modo emozionante il percorso di crescita individuale dell’autore maturato grazie all’esperienza di ASL vissuta, un’occasione che ha accresciuto in lui la consapevolezza del futuro professionale che vorrà intraprendere, in continuità con i propri sogni di bambino e con le proprie aspirazioni, ma arricchito dei valori appresi in azienda utili nella vita come nel lavoro”.

Potete vedere il video qui: video Opportunity

ORIENTAMENTO ALUNNI III° MEDIA – MINISTAGE MATTUTINI

Il Pascal Comandini apre le porte dei suoi laboratori agli studenti delle scuole medie. E’ possibile iscriversi ai ministage mattutini.
Ecco tutte le date:

MINISTAGE PASCAL

Mercoledì 5 dicembre 2018
Giovedì 13 dicembre 2018
Venerdì 21 dicembre 2018
Mercoledì 9 gennaio 2019
Venerdì 18 gennaio 2019
Orari: 8.30 – 12.30 su prenotazione telefonica/e-mail

PRENOTAZION I DELLE ATTIVITÀ PASCAL:
referente Prof.ssa Barbara Baronio
Tel : 0547/22792 – orientamento@ispascalcomandini.gov.it

MINISTAGE COMANDINI

20-21 dicembre 2018
17-18 gennaio 2019
24-25 gennaio 2019
Orari: 9 – 12 su prenotazione telefonica/e-mail

PRENOTAZIONI DELLE ATTIVITÀ COMANDINI:
Referente prof. Alfio Privitera
Tel. 0547/631656 – orientamento@ispascalcomandini.gov.it

Valori in gioco Emozioni in campo

3° Forum Romagna Iniziative_2-2

Ieri al Carisport di Cesena ha ospitato oltre 2.000 ragazzi delle scuole del territorio per l’incontro coi grandi campioni e i vertici dello sport nazionale, nell’ambito del 3° Forum Romagna Iniziative, che si è tenuto mercoledì mattina.

Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha concluso il Forum premiando la classe 3D del Pascal risultata la vincitrice del concorso ideato per sensibilizzare gli studenti ai valori unici dello sport.

Ringraziamo come sempre i nostri studenti per renderci orgogliosi del nostro Istituto

Articolo completo
http://www.cesenatoday.it/cronaca/terzo-forum-romagna-iniziative-cesena-campioni-sport.html

Qui il video vincitore del premio: video 3D Valori in gioco, emozioni in campo

L’ITT alla prima edizione del premio scuola digitale

premio-scuola-digitale
Il prof.Francesco Tappi ed il prof. Andrea Vaccari con la classe 4H e gli allievi quattro nostri allievi Manuel Saragoni (3E), Matteo Mascia (3E), Enea Bresciani (3F) e Andrea Guarino (2H)), hanno partecipato a Forlì alla prima edizione del premio scuola digitale.
I nostri ragazzi in concorso (Manuel Saragoni (3E), Matteo Mascia (3E), Enea Bresciani (3F) e Andrea Guarino (2H)) hanno ottenuto il secondo posto con il loro progetto, costruito nel fablab con la collaborazione del prof.Stefano Castagnoli.
Con questo articolo vogliamo porgere un pubblico ringraziamento per i nostri allievi!

bando per i contributi dei libri di testo

contributo libri di testo
Si avvisano gli studenti e le loro famiglie che il Comune di Cesena ha pubblicato il bando per i contributi dei libri di testo.
Nell’allegato le informazioni necessarie: bando libri di testo – 2018

37-18 – orario completo plesso Comandini

37-18 – orario completo plesso Comandini

Circ. nr 37-18 Cesena, 6 ottobre 2018

Ai docenti, agli studenti, a tutto il personale della Scuola

Oggetto: orario completo plesso Comandini

Si informano famiglie, alunni, personale ATA e docenti che da lunedì 8 ottobre entra in vigore il nuovo orario provvisorio, con le lezioni che si svolgeranno al completo, dalla prima alla sesta ora. Il plesso Pascal già svolge l’orario completo da lunedì 2 ottobre.
Per gli orari, consultare il link

Orario e Calendario

distinti saluti

il DS

STUDENTI PORTOGHESI IN VISITA AL PASCAL E ALLA CITTA’ DI CESENA – SCAMBIO CULTURALE

Seconda tappa dello scambio culturale con il Portogallo per gli studenti dell’Istituto tecnologico Blaise Pascal di Cesena. Dopo il viaggio in Portogallo ad Oporto dello scorso maggio, gli alunni cesenati hanno accolto la scorsa settimana dal 24 al 28 settembre 16 studenti e 4 docenti del Colegio Nossa Senhora des Lourdes di Porto-Portogallo. “Gli studenti Portoghesi – spiega Nadia Capellini, una delle docenti referenti del Team Europa del Pascal – sono stati ospitati dalle famiglie italiane di Cesena e zone limitrofe, che con disponibilità, hanno cucinato specialità romagnole, hanno accolto i ragazzi con grande ospitalità permettendo all’esperienza di ottenere un ottimo successo. Gli studenti, già molto cresciuti dalla prima fase dello scambio, hanno dimostrato di aver colto la vera valenza del progetto, perché con senso di responsabilità hanno predisposto tutti i momenti della visita, programmando i luoghi in cui fare tappa, rispettando gli orari, imparando a socializzare e a confrontarsi con gli altri”.

Il progetto che il team Europa ha concordato con il referente portoghese Fernando Santoz Moreira, docente di geografia, ha inoltre offerto a tutti gli studenti una grande opportunità di apprezzare le bellezze del nostro territorio romagnolo e non solo. “Siamo partiti da Cesena, con la sua Biblioteca Malatestiana, patrimonio dell’umanità per passare a Cesenatico, con il Leonardesco Porto Canale, le Conserve, a Santarcangelo, con le sue magiche e misteriose grotte tufacee. Abbiamo visitato San Marino, la repubblica più piccola d’Europa e terra della libertà e abbiamo concluso la visita di scambio con i tesori della città di Firenze in Toscana. Vista la buona riuscita del progetto, lo scambio verrà riproposto ad altri studenti delle classi prime dell’istituto e probabilmente si aprirà alla collaborazione con un’altra scuola del territorio. Si può prevedere una partenza già per maggio 2019″.

 

Il gruppo dei ragazzi portoghesi insieme ad alcuni alunni del Pascal che hanno partecipato allo scambio culturale.

 scambio studenti pascal e studenti portoghesi